Bottiglie come queste erano pensate per scongiurare la maledizione di una strega e tenere lontano il male.

Una bottiglia di vetro piena di chiodi arrugginiti potrebbe non sembrare una grande scoperta archeologica. Ma questo artefatto della Guerra Civile potrebbe rappresentare un tipo di talismano che era popolare al tempo per scacciare gli spiriti maligni e altre creature: una “bottiglia di streghe“.

I ricercatori hanno trovato la bottiglia in un sito noto come Redoubt 9, una fortificazione costruita nel 1861 dalle truppe confederate e successivamente occupata dalle forze dell’Unione. Resti della struttura difensiva si trovano su una mediana autostradale tra le uscite 238 e 242 sull’Interstate 64, nella contea di York, in Virginia, hanno detto i rappresentanti del William & Mary Center for Archaeological Research (WMCAR) in una nota . 

La bottiglia, scoperta vicino a un focolare, misura circa 13 cm di altezza e 8 cm di larghezza, ed è stata fabbricata in Pennsylvania. Ciò suggerisce che fu collocato lì da un soldato dell’Unione, probabilmente in un momento in cui il forte fu occupato dalla cavalleria della Pennsylvania, secondo la dichiarazione.

Qui una foto della Bottiglia della Strega

Quando gli archeologi hanno recuperato la bottiglia, “abbiamo pensato che fosse insolito, ma non eravamo sicuri di cosa fosse“, ha dichiarato il capo spedizione WMCAR Joe Jones nella dichiarazione. Inizialmente, i ricercatori hanno indovinato che i soldati dell’Unione avevano semplicemente usato la bottiglia per conservare le unghie per riparare il mini-forte dopo gli attacchi confederati. Ma la posizione della bottiglia vicino a un focolare, così come le unghie che conteneva, suggeriva che avrebbe potuto servire a uno scopo rituale.

“Ci sono state molte vittime e paure durante questo periodo”, ha detto Jones. “Le truppe dell’Unione furono una forza occupante nel territorio nemico per gran parte della guerra, quindi c’erano molti cattivi spiriti ed energie da scongiurare”.

Bottiglie di streghe nascoste risalenti a secoli fa sono state trovate nascoste nelle case di Londra; la pratica ebbe origine in Inghilterra e poi viaggiò nel Nord America con immigranti britannici, e persistette su entrambi i lati dell’Oceano Atlantico nel XX secolo, secondo quanto riferito da JSTOR Daily .

Queste forme di protezione per edifici e famiglie erano le più numerose durante il XVI e il XVII secolo, quando la caccia alle streghe e le paure dei danni causati dalla stregoneria stavano raggiungendo un picco frenetico, secondo il Museum of London Archaeology (MOLA). Se una persona pensava di essere stata maledetta da una strega, avrebbe riempito una bottiglia di vetro o di ceramica con aghi e chiodi piegati, aggiungendo a volte pezzi di capelli umani o persino urina, secondo MOLA.

“La vittima seppellirebbe la bottiglia sotto o vicino al focolare della sua casa e il calore del focolare animerebbe le spille o le unghie di ferro e costringerebbe la strega a spezzare il legame o subire le conseguenze”, ha scritto l’antropologo Christopher Fennell nel 2000, nell’International Journal of Historical Archaeology . 

“Si dice che una volta che il maleficio si fosse spezzato, la bottiglia si sarebbe rotta”, secondo MOLA.

Sebbene nel Regno Unito siano state rinvenute circa 200 bottiglie di streghe, meno di una dozzina è stata scoperta negli Stati Uniti, secondo la dichiarazione WMCAR. La scoperta di una bottiglia di strega in una fortezza del 19 ° secolo offre uno scorcio delle superstizioni tradizionali che potrebbero essere persistite per un soldato che era lontano dalla sua famiglia, forse “un ufficiale che si sentiva particolarmente minacciato occupando un territorio ostile“, ha detto Jones. 

Data la percezione della minaccia dell’attacco confederato e l’ostilità generale dei residenti locali, aveva buone ragioni per fare tutto il possibile e fare affidamento sulle tradizioni popolari della sua comunità in Pennsylvania per aiutare a proteggere la sua casa temporanea lontano da casa“.

Post Correlati

Segui Antro della Magia
Loading...

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami