L’Angel Oak Tree sulla più grande isola della Carolina del Sud , John’s Island, è l’ albero più antico ad est del fiume Mississippi ed è uno dei più antichi esseri viventi negli Stati Uniti. Questo colosso risiede vicino a Charleston, nella Carolina del Sud e l’Angel Oak Tree è una quercia del sud o Quercus Virginiana. È così grande (20 metri di altezza e 9 metri di circonferenza) che ha il suo indirizzo, 3688 Angel Oak Road, nel suo parco, Angel Oak Park. Oltre alla sua altezza, ha un estensione di 600 metri quadrati di ombra con i suoi rami tentacolari, insomma le dimensione di una grande villa.

The Angel Oak apparteneva una volta alla proprietà di Justus Angel e di sua moglie Martha Waight Tucker Angel. La terra fu originariamente concessa ad Abraham Waight, un ricco proprietario di piantagioni, nel 1717. L’albero prese il nome dalla proprietà in cui si trovava e dalle storie del folklore

Poiché la terra era una piantagione, le storie degli spiriti degli schiavi che apparivano intorno all’albero erano numero e successivamente un’altra leggenda prese vita intorno all’albero, si diceva infatti che di notte capitava di vedere dei bagliori sui vasti rami dell’albero e la leggenda narra che furono proprio questi “angeli” che vi si posavano a rendere i rami contorti e smisurati e così il nome dell’albero divenne “Angel”. La terra e l’albero rimasero nella famiglia Angel per quattro generazioni. Successivamente, è stato incluso come parte dell’accordo di matrimonio tra Justus Angel e Martha Waight Tucker. 

Dal 1991, tuttavia, la città di Charleston è diventata proprietaria della proprietà occupata dall’albero. Questo è probabilmente il motivo per cui le persone spesso cercano “Angel Oak, Charleston, South Carolina”, anche se la città e il parco sono distanti circa 12 miglia dalla città. Dal momento che l’albero è di proprietà della città, il parco è gratuito per tutti i visitatori e come ogni buon parco, Angel Oak ha aree pic-nic per le persone di cui godere durante la loro visita, così come un negozio di articoli da regalo.

Nel corso degli anni, l’albero è sopravvissuto a numerose tempeste e minacce. Nel 1989, l’uragano Hugo ha causato gravi danni, ma da allora si è ripreso. La minaccia più recente è stata la deforestazione del 2012 nell’area circostante per un complesso di appartamenti che avrebbe compromesso il sito di Angel Oak, terminando a circa 160 metri da dove si trova l’albero. Mentre l’albero stesso non sarebbe stato danneggiato, la foresta intorno all’albero fornisce riparo al suo elaborato sistema di radici e consente la protezione dell’ecosistema dell’albero, dell’umidità e dei nutrienti nel terreno per l’albero. Per fortuna, l’appalto per il complesso è stato negato e l’albero e 17 acri adiacenti all’albero sono protetti da un movimento avviato da diversi gruppi di conservazione del territorio.

Ricorda un po’ la Quercia delle Streghe presente in Toscana.

Post Correlati

Segui Antro della Magia
0 0 vote
Article Rating
Loading...

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments