Una tecnica per indurre sogni lucidi è stata verificata in modo indipendente per la prima volta da degli scienziati, e potrebbe essere ancora più efficace se combinata con altre tecniche. Più della metà dei partecipanti ha fatto un sogno lucido durante il processo, un tasso di successo da record in appena una settimana senza ricorrere a interventi esterni .

Sogno lucido è il termine dato allo stato in cui il sognatore è consapevole che sta sognando e ha un certo controllo su come il sogno progredisce. Una volta considerata un mito, la scienza ha confermato l’esistenza di sogni lucidi e ha scoperto che alcuni metodi funzionano per aumentare le prospettive per le persone di averne uno.

Silhouette of businessman flying on balloon in night sky

Tuttavia, alcuni di questi richiedono attrezzature avanzate, mentre altri sono tutt’altro che affidabili. Ciò è una sfortuna sia perché le persone apprezzano molto i sogni lucidi, sia perche sono considerati un potenziale strumento per curare i traumi e controllare i comportamenti malsani. La dott.ssa Denholm Aspy  dell’Università di Adelaide si è chiesta se la combinazione di tecniche avrebbe avuto un maggiore successo.

Aspy ha incaricato i 169 partecipanti di sviluppare e combinare tecniche per indurre sogni lucidi. Una di queste tecniche, che interagisce con la realtà, fa sì che le persone abbiano modo di verificare regolarmente che siano davvero svegli. L’induzione mnemonica di sogni lucidi (MILD – mnemonic induction of lucid dreams) mette in allarme i partecipanti e li sveglia dopo cinque ore per recitare “La prossima volta che sto sognando, ricorderò che sto sognando” prima di tornare a dormire. I praticanti della MILD prima di dormire focalizzano e immaginano anche come sarebbe essere in un sogno lucido.

Nella rivista Dreaming , Aspy riferisce che i test di realtà da soli non hanno prodotto alcun beneficio, ma di coloro che hanno provato la combinazione di test di realtà e MILD, il 53% ha avuto un sogno lucido durante il periodo di prova, con il 17% di successo ogni notte. Ha detto a IFLScience che questo supera qualsiasi precedente studio condotto senza interventi come maschere che proiettano luci negli occhi delle persone per rilevare il sonno REM.

Data la mancanza di beneficio dal solo test di realtà, Aspy ha riconosciuto che i sogni lucidi possono essere interamente attribuibili a MILD. Ha notato, tuttavia, che il suo tasso di successo supera quello dei precedenti studi su MILD, anche quelli condotti dallo stesso inventore.

Circa il  55%  delle persone ha un sogno lucido ad un certo punto della sua vita, ma per la maggior parte delle persone è un fatto raro o unico. La stessa Aspy si interessò ai sogni lucidi dopo averne avuto uno da bambina, e cambiò il suo dottorato in psicologia dallo studio della comunicazione non verbale dopo aver fatto un sogno lucido la sera prima di iniziare il suo dottorato.

La maggior parte dei sognatori lucidi inizialmente si svegliano rapidamente ma, ha detto Aspy a IFLScience, con l’esperienza si può imparare a prolungarli fino a un’ora. Aspy è alla  ricerca di volontari  per ulteriori studi e ha detto a IFLScience di aver scelto il periodo di prova di una settimana nella speranza di produrre un effetto abbastanza rapidamente da essere adatto a studi futuri su applicazioni come il trattamento degli incubi.

Post Correlati

Segui Antro della Magia
error
Loading...

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami