INVERNESS, Scozia – La comunità occulta del Regno Unito è stata recentemente affascinata dalla rivelazione dei piani di ristrutturazione dell’ex casa di Aleister Crowley a Boleskine, sulle rive del lago di Loch Ness. La casa – che fino agli anni 80 fu di proprietà chitarrista dei Led Zeppelin Jimmy Page – è stata gravemente danneggiata da un incendio nel 2015.

La stessa Boleskine fu costruita negli anni ’60 come residenza di caccia dal colonnello Archibald Fraser e si dice che sia stata collocata molto vicino a dove sorse la chiesa che a seguito di un incendio misterioso bruciò con tutti gli occupanti al suo interno. Un tunnel collegava la casa al cimitero e si suppone che la casa fosse collegata spiritualmente a Errogie, il presunto centro geografico delle Highlands.

La casa e il distretto in cui giace hanno una storia lunga e interessante: si dice che il ministro Thomas Houston abbia avuto il compito deprimente, nei 16-1700, di rimpiazzare i cadaveri rianimati nelle loro tombe dopo che un aspirante negromante locale li aveva risvegliati.

Nel 1899 Aleister Crowley acquistò la casa dalla famiglia Fraser, apparentemente per sfruttare al meglio la sua posizione isolata e intraprendere il rituale di Abramelin. Crowley ha scritto che:

… il primo ingrediente essenziale [per il rituale] è una casa in una situazione più o meno isolata. Dovrebbe esserci una porta che si apre a nord dalla stanza in cui crei il tuo oratorio. Fuori da questa porta, costruisci una terrazza ricoperta di sabbia finissima. Questa dovrebbe terminare in una “loggia” dove gli spiriti possono radunarsi.

Tuttavia, la vita di Crowley durante il periodo trascorso a Boleskine era prevedibilmente turbolenta e in seguito sostenne che i suoi esperimenti magici erano sfuggiti di mano. Altrettanto prevedibile, le voci sugli avvenimenti a Boleskine si diffusero nel vicinato, alimentate da tragedie come la morte dei figli del guardiano di Crowley, Hugh Gillies.

Lo stesso Crowley lasciò la casa nel 1913, trasferendosi in un cottage vicino a Falkirk. Ma l’oscura reputazione di Boleskine continuò, con un altro proprietario, il maggiore Edward Grant, a suicidarsi con il fucile in quella che un tempo era stata la camera da letto di Crowley. Nel 1969 la casa fu affittata per alcuni mesi dal regista Kenneth Anger e successivamente da Page, che la acquistò nel 1970 che pero a seguito di alcuni incidenti occorsi a membri dei Led Zeppelin, culminati con la morte del figlio del cantante Robert Plant e del batterista John Bonham, avrebbero indotto Page, nel 1980, a vendere Boleskine.

Nonostante Page fosse molto interessato a tutti ciò che riguarda Crowley e che tutt’oggi è uno dei maggiori collezionisti di oggetti legati a lui, egli passò poco tempo in quella casa, lasciando la casa sotto la custodia del suo amico Malcolm Dent. Boleskine aveva bisogno di riparazioni sostanziali: c’era già stato un incendio lì e parti della proprietà erano in stato di abbandono.

Inizialmente uno scettico, Dent sperimentò fenomeni paranormali e passò quella che lui definì “la notte più terrificante della mia vita” a Boleskine: descrisse un suono come un animale selvatico fuori dalla porta tutta la notte. Dent aveva evidentemente nervi d’acciaio, perché non solo era rimasto a casa, ma decise anche di viverci con la sua famiglia. Nel frattempo, Page ha compiuto sforzi sostanziali per riportare la proprietà al suo massimo splendore e commissionò una serie di murali per assomigliare a quelli di un’altra proprietà di Crowley, quella di Thelema in Sicilia.

Nel 1991 la casa fu venduta alla famiglia MacGillivray, che la rese un Bad & Breackfast. Annette MacGillivray ha in seguito dichiarato che durante la loro permanenza di 10 anni nella casa, di fenomeni paranormali “non ce n’era assolutamente”. Sono una non credente e non ho ascoltato tutte quelle storie sulla casa. Ci siamo divertiti molto in quel periodo. “

Suo marito è morto nel 2002 e la casa è passata a proprietà privata per un certo periodo, ma poi è stata in gran parte distrutta dall’incendio del 2015, che sembra essere iniziato in cucina. Nessuno era in casa in quel momento.

Annette MacGillivray ha detto al momento che il danno era talmente ampio che “è improbabile che venga mai ricostruita a meno che non ci sia qualcuno là fuori con un interesse per l’occulto che vuole spendere un sacco di soldi”.

Le sue parole, tuttavia, sembrano essere state profetiche, poiché la proprietà in rovina è stata messa sul mercato ad aprile del 2019.

Le voci iniziali in tutta la comunità esoterica erano che l’attuale incarnazione principale dell’Ordo Templi Orientis (OTO) l’avesse comprata, ma sebbene l’OTO si dichiari interessata alla casa, Boleskine House è stata apparentemente acquistata da quattro persone, che desiderano rimanere anonime. È stata lanciata una campagna GoFund Me.

Loading...

Il sito web OTO afferma che:

“I nuovi proprietari ci hanno confermato che desiderano ripristinare la casa e, infine, aprire al pubblico parti della casa e dei giardini circostanti come punto di riferimento del patrimonio storico. I nuovi proprietari desiderano onorare l’eredità di Crowley come parte della storia della tenuta. Intendono collaborare con l’OTO per offrire opportunità di accesso alla casa e alla terra in un modo finora non possibile.

I nuovi proprietari intendono trasferire la proprietà della casa ad un ente di beneficenza pubblico in modo che possa essere preservata per molte generazioni a venire. OTO intende collaborare con l’ente di beneficenza nelle prossime settimane, mesi e anni mentre questo entusiasmante progetto prende il via. 
Sforzi privati ​​di raccolta fondi sono stati avviati per aiutare a iniziare la ristrutturazione. Una volta stabilita l’organizzazione benefica pubblica e raggiunto un accordo formale, l’OTO offrirà alle parti interessate l’opportunità di effettuare donazioni esenti da imposta USA specificamente dedicate a sostenere questo progetto, nel pieno rispetto delle norme e dei regolamenti senza scopo di lucro. Nessun fondo del bilancio operativo dell’OTO (quote membro, tasse e donazioni generali) sarà assegnato al progetto.

Il sito web ufficiale del progetto è disponibile su www.boleskinehouse.org. 

È stato notato che questo è lo stesso tipo di struttura organizzativa del Museo della Stregoneria di Boscastle: proprietari multipli al fine di impedire a una singola persona di avere troppo potere sull’organizzazione e di proteggere la proprietà dagli sviluppatori. I nuovi proprietari stanno cercando finanziamenti dalla regione di 1,2 milioni di sterline e si spera che i loro sforzi ripristinino ancora una volta Boleskine alla sua gloria, seppur misteriosa.

Post Correlati

Segui Antro della Magia
error
Loading...

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami