Nonostante i nomi inquietanti che la circondano questa Falena è del tutto innocua e anzi caratterizzata da un fascino misterioso che le ha avvalso moltissime leggende nel corso degli anni.

Di origine tropicale, questa è la falena più grande del Nord America. Il suo nome formale è Ascalapha odorata e la sua apertura alare può superare i 17 centimetri. Nonostante all’occhio possa apparire nera in realtà è più marrone scuro con linee a zig-zag. Un numero “9” è una caratteristica che compare nella parte anteriore del corpo ed è un indicatore principale per distinguerla da altre falene. Le femmine hanno una striscia bianca a metà dell’ala e sono più chiare di colore rispetto ai maschi.

Caratteristiche della Falena Strega Nera

La falena Black Witch generalmente vola solo di notte. Durante il giorno si può vedere riposare sotto una grondaia, un posto auto coperto o in una veranda. Sono attratti dai frutti molli e troppo maturi. L’inizio della stagione delle piogge in Messico innesca una migrazione settentrionale dove sono spesso visti nel sud-ovest americano soprattutto in Texas. Si riproducono tutto l’anno e si ritirano verso sud in autunno.

Sono spesso scambiati per pipistrelli perché sono grandi e volano come pipistrelli. A causa della somiglianza ci sono molte superstizioni che si sono evolute intorno a questa falena. Le falene Strega Nera hanno organi o orchi timpanici che rilevano i segnali di ecolocalizzazione generato dai pipistrelli. Questo udito li aiuta a evitare veri pipistrelli quando entrambi volano di notte.

La falena Black Witch non morde, non punge o trasporta malattie. Ha solo una proboscide o una lingua simile alla paglia per bere il nettare dei fiori. E innocua, ma può spaventare vista la sua notevole grandezza.

Leggende sulla Black Witch Moth

In Messico viene chiamata Mariposa de la muerte (farfalla della morte) ed erano conosciute già dagli Aztechi. Si dice che quando una persona è malata e questa falena entra in casa, è segno che la persona malata sta per morire. 

Il numero quattro è importante in Mesoamerica a causa della sua relazione con le quattro direzioni cardinali (est, ovest, nord e sud). La falena era conosciuta tra i messicani come Micpapalotl, la farfalla della morte. In Mesoamerica, dall’era preispanica fino ad oggi le farfalle notturne sono state associate alla morte e al numero quattro.

Una variazione della leggenda nel sud del Texas dice che la morte avviene solo se la falena vola e visita i quattro angoli della casa. In alcune parti del Messico, se una di queste falene vola sopra la testa di qualcuno, la persona perderà i capelli. 

Nelle Hawaii, la mitologia della strega nera, sebbene associata alla morte, ha una nota più felice in quanto se una persona cara è appena morta, la falena è l’incarnazione dell’anima della persona che ritorna per salutare.

In alcune popolazioni caraibiche, si ritiene che il Sorciere Noire (altro nome locale) sia una vera strega sotto mentite spoglie, e vederla significa che qualcuno ha lanciato un malefico o incantesimo su di te. In Giamaica è chiamato un Duppy Bat, e si crede che sia un’anima persa. In alcune parti delle Bahamas, nel folklore viene chaimata Moneybats e si dice che portino prosperità. Quindi questa falena non porta con se solo leggende di morte, tutto cambia prospettiva a seconda della cultura in cui ci troviamo.

La migrazione verso nord della strega nera sembra essere scatenata dalla stagione delle piogge in Messico; tipicamente da giugno a ottobre. Sembra che siano in grado di migrare a grandi distanze anche in mare aperto. Nel settembre 1998, grandi migrazioni di falene notturne, tra cui le streghe nere, sono state segnalate come eventi regolari su diverse piattaforme petrolifere al largo della costa della Louisiana.

Come si comportano queste falene in autunno non è noto. In Texas, molte farfalle tropicali ogni anno si allontanano verso nord dal Messico a settembre e ottobre. Le condizioni favorevoli per i pellegrinaggi di farfalle messicani in autunno includono temperature più miti, venti continui meridionali e piogge più elevate che inducono le piante produttrici del loro cibo preferito a produrre frutti in quantità, così da favorire la loro proliferazione.

Se vedi una di queste falene durante il giorno puoi avvicinarti per scattare una foto, ma mi raccomando non disturbarla.

Post Correlati

Segui Antro della Magia
0 0 vote
Article Rating
Loading...

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments