Louise Herron, 24 anni, di Newcastle-Upon-Tyne, sostiene di essere una strega, con tanto di calderone e bacchetta magica, e ha rivelato l’incantesimo da lei eseguito per trovare un nuovo lavoro. 

L’altare di Louise

“Cercavo un impiego ma senza esito a quel punto ho lanciato un incantesimo bruciando una candela verde, simbolo di prosperità, l’ho passata nel fumo dell’incenso, la ricchezza”, racconta Herron. Deve aver funzionato perché “il giorno successivo ho ricevuto un messaggio su LinkedIn, mi offrivano un lavoro, che ho accettato, in un negozio di abbigliamento”.

Ma l’incantesimo lo utilizza anche per gli affari di cuore: “Recentemente ho aiutato una mia amica distrutta perché aveva chiuso con il fidanzato. Durante la Luna Nuova ho usato la bacchetta per avviare l’incantesimo, ho acceso una candela gialla – realizzata nel calderone con cera e sandalo – che simboleggia la felicità”. 

“Ho preso una foto dell’ex coppia, l’ho tagliata a metà e quella in cui c’era lei l’ho messa accanto alla candela. Più o meno dopo una settimana, usciva con un altro ragazzo”. Louise pratica la stregoneria solo come forza del bene, è una pagana, e vorrebbe dissipare pregiudizi, idee sbagliate sul fatto che sia una forza del male. 

Foto di Louise

“Molte persone quando sentono la parola” strega “, pensano al culto del diavolo, il che molto lontano dalla verità in quanto il diavolo è un concetto cristiano. Sono diventata una strega perché sento uno stretto legame con la natura e il paganesimo è una religione che sottolinea l’importanza del mondo naturale, è pacifica e appagante”. 

“E’ ancora molto diffusa l’idea che le streghe siano donne anziane con il cappello nero e i bubboni sul naso ma la rifiuto”. Louise, fidanzata con Ben Knibbs, un barista di 24 anni che non è un pagano ma sostiene le sue convinzioni, nella camera da letto ha un altare completo di calderone, bacchetta, candele, tarocchi e un libro delle ombre, in cui ha scritto i suoi incantesimi.

Un incantesimo scritto da Louise

Il tavolo viene utilizzato per i “canti di gratitudine” quotidiani, durante i quali ringrazia per ciò che ha nella vita. Lo usa anche per rituali più significativi come equinozi e solstizi, quando esegue una magia o una divinazione con i tarocchi. “La divinazione è un mezzo per conoscere il futuro e per consigliarci su determinate azioni”, commenta la strega Louise. 

Louise e il suo Ragazzo.

La maggior parte delle persone che frequenta, compresi i genitori, pur non condividendole hanno accettato le sue convinzioni ma quando ha postato su Instagram eventi legati alla stregoneria ha ricevuto delle critiche. “So cosa pensa la gente ed è frustrante, più di ogni altra cosa, non c’è nulla di sinistro nella stregoneria. Tutti dovrebbero essere liberi di credere ciò che vogliono e fare ciò che li aiuta a dare un senso alla loro vita”.

(Fonte: Daily Mail Uk)

Commento Personale :

La vicenda è stata riportata sul Daily Mail del Regno unito, che dire… basta poco per fare notizia eh? Non è che noi streghe siamo uscite fuori adesso, abbiamo sempre usato incanti per agevolarci nelle faccende quotidiane, comprese quelle di trovare lavoro, quindi boh non capisco molto il senso di dedicare un articolo a questa ragazza, forse perche si torna al discorso che “va di moda” la strega e il suo archetipo.
Tutto ciò a mio avviso però non fa benissimo alla nostra immagine perche passiamo dall’essere temute all’essere ridicolizzate, o sdoganate come fenomeno di massa di questo millennio. Siamo tutti affascinati dalla magia e dal mistero ma forse proprio perche fino ad ora manteneva un aura di misticismo segreto e tradizione, se diventa alla portata di tutti e di dominio pubblico su instagram, siamo sicuri di non ottenere l’effetto contrario?
Staremo a vedere… voi intanto che ne pensate?

Post Correlati

Segui Antro della Magia
Loading...

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami