ANDOVER, NY – Molti pagani hanno un legame con le antiche culture celtiche che preesistevano in Europa e in alcune parti dell’Asia circa 30 secoli fa. Le culture si estendevano dall’Irlanda alla Spagna e poi ad est attraverso l’Europa centrale fino alla moderna Turchia.

I praticanti di varie tradizioni come Druidismo, Stregheria e Wicca traggono ispirazione spirituale dalle arti e dalle storie della cultura celtica che sopravvive ancora lungo la cosiddetta “frangia celtica” dell’Europa; e le cui moderne nazioni ospitanti, insieme a Celt-Iberia, erano le origini dei migranti che arrivavano a destinazioni ben note come Stati Uniti, Canada e Australia, ma anche a luoghi meno conosciuti come l’Argentina e Cuba di oggi. Con loro, naturalmente, è arrivata l’arte e la musica delle terre celtiche che ancora affascina tutt’oggi.

Dopo circa 20 anni di pianificazione, la prima Conferenza internazionale per artisti celtici si terrà presso la terza Giornata internazionale annuale dell’arte celtica. Artigiani e studiosi di arte celtica convergeranno nella piccola città rurale di Andover, New York, appena a nord del confine con la Pennsylvania e un paio d’ore a sud del confine canadese, dal 7 al 9 giugno per celebrare ed esplorare le arti celtiche.

Il raduno riunirà molti artisti che non si sono mai incontrati faccia a faccia. Sarà anche un’opportunità per gli studiosi del Nord America, dell’Irlanda e del Regno Unito, di riunirsi e discutere nuove ricerche su opere d’arte antiche.

Andover è una destinazione improbabile per ricche discussioni sull’arte celtica. La storia della sua selezione per l’epicentro della Giornata internazionale dell’arte celtica è tuttavia personale.

Nel 1958, un giovane artista, William “Scotty” MacCrea, fu assunto come insegnante d’arte presso la scuola elementare, media e superiore pubblica, la Andover Central School. MacCrea proveniva da una famiglia canadese di origine scozzese di lingua gaelica. Ha insegnato e creato arte che includeva elementi celtici. Oltre trentun anni di insegnamento e di mentoring, il suo contagioso entusiasmo per l’arte celtica si è diffuso in Andover. MacCrea, ora 86, sarà uno dei presentatori alla conferenza.

L’eredità di Macrae sarà presentata da un ex studente, la collezione copre i cinquant’anni della crescita dell’arte celtica nella città grazie al contributo di MacCrea e all’arte che ha prodotto un apprezzamento e una tradizione locale eccezionalmente forti.

La Giornata internazionale dell’arte celtica è stata celebrata per la prima volta nel 2017. La giornata è il risultato di un gruppo di appassionati che hanno iniziato le conversazioni online quasi 20 anni fa. La giornata fu scelta per la Christian St. Columba ( Columbkillein scozzese), che nacque in Irlanda e ottenne il rispetto ma non la conversione di King Bridei, capo del regno dei Pitti di Fortriu, nella moderna regione di Inverness-Loch Ness, Scozia. È il santo patrono cattolico dei rilegatori.

I disegni celtici sono familiari a molti pagani e politeisti. Consiste nei caratteristici nodi e spirali e dei nastri intrecciati che costruiscono motivi e animali stilizzati. Questi sono diventati emblematici della cultura celtica sopravvissuta alla romanizzazione in Irlanda, Scozia e Galles. È anche caratteristico delle sopravvissute tradizioni bretone, cornish e manx. Le regioni settentrionali della Spagna e del Portogallo hanno anche queste tradizioni e immagini celt-iberiche, in particolare le aree spagnole delle Asturie e della Galizia.


Un lavoro in corso dell’artista di Chicago Michael Carroll. 
Carroll presenterà una panoramica del suo lavoro alla conferenza e insegnerà un corso di tre ore intitolato Key Patterns di Eye and Hand.

La forma d’arte celtica raggiunse l’età dell’oro a cavallo tra il VII e il X secolo. Ha subito numerose rinascite come il revivalismo celtico del XIX secolo e l’attuale rinascita che ebbe inizio circa 40 anni fa. Ha sicuramente attirato l’attenzione dei pagani con pratiche incentrate sulla spiritualità celtica; e nel corso degli ultimi trent’anni ha ottenuto un aumento della popolarità rendendosi mainstream.

Le conferenze accademiche si svolgeranno durante l’evento, ma il discorso principale sarà tenuto dallo studioso irlandese Dr. Donncha MacGabhann che presenterà “A Magnificent Obsession; La risposta di un artista al libro di Kells.” Ulteriori lezioni copriranno la gamma della ricerca e della storia dell’arte celtica dai monumenti di pietra del Pitti, le arti nella diaspora celtica e gli aggiornamenti sui metodi di restauro e illuminazione.

L’evento imminente sarà incentrato sull’artigianato, oltre che studio accademico. Ci saranno anche workshop di artisti praticanti sulla lavorazione del nodo celtico, il ricamo contemporaneo e la lavorazione dei metalli. Il fine settimana fornirà un’opportunità per rafforzare la pratica e l’apprezzamento dell’arte celtica.

Come dice Michael Carroll, un calligrafo di Chicago, “Non c’è mai stato un momento migliore per essere un artista celtico.” Carroll è un maestro dell’illuminazione nel tradizionale stile celtico irlandese più spesso associato al manoscritto dell’VIII secolo, il Libro di Kells.

Gli organizzatori commentano che “l’arte celtica viene creata in tutto il mondo. I suoi creatori sono vari quanto i mezzi con cui lavorano – alcuni lavorano in media con stili molto tradizionali, mentre altri stanno portando il loro lavoro in nuovi formati e applicazioni tecnologiche “.

Loading...

La Giornata internazionale dell’arte celtica è un’opportunità per esplorare le nuove incarnazioni dell’arte celtica in forme sia moderne che classiche.


Parete sospesa dell’artista di fibre scozzese Ruth Black di Inverness.

L’evento si svolgerà dentro e intorno al centro città e presso Walker Metalsmiths, gioielli celtici di proprietà dell’organizzatore e maestro artigiano, Steve Walker, che si è interessato all’arte celtica a quanto riferito attraverso le cornamuse. Il suo interesse per l’arte celtica abbraccia quasi cinquant’anni e include un MFA nella lavorazione dei metalli.

Il sito web è piuttosto scarno ma chiaro. Gli organizzatori notano che le presentazioni e la galleria sono gratuite per il pubblico, ma ci sono biglietti paganti per $ 100 che includono cibo e altri eventi esclusivi. Sono previsti sconti per giovani e studenti. Ci sono anche registrazioni aggiuntive per classi specifiche.

Gli organizzatori sperano che le persone di tutto il mondo possano contribuire a celebrare l’arte celtica anche se non sono in grado di visitare Andover durante le feste. Suggeriscono di, “Indossare i tuoi gioielli, abbigliamento e accessori celtici in modo prominente. Mostra il tuo lavoro con orgoglio. Se sei un collezionista, questa è una buona giornata per vantarti. Se vuoi essere un collezionista, è un buon giorno per fare shopping!

Info Evento: Pagina Facebook

Post Correlati

Segui Antro della Magia
error
Loading...

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami