Nuovo appuntamento con Roberto Giacobbo e «Freedom – Oltre il confine», in onda su Retequattro, giovedì 3 gennaio, in prima serata.

A pochi giorni dall’Epifania, «Freedom» ripercorre le tappe salienti del viaggio della Sacra Famiglia in Egitto, quel momento che avrebbe visto Gesù fuggire in Egitto insieme a Giuseppe e Maria. Cosa è rimasto di quel viaggio? «Freedom», con l’uso di attori, nei luoghi originali e negli studi di Cinecittà, ha ricostruito le tappe di questo viaggio della Fede.

Chi è il “Re della Luce”? Per l’Italia, ma anche per il resto del mondo, è Vittorio Storaro, vincitore di tre Premi Oscar. A lui, «Freedom» ha chiesto: cos’è il buio e cos’è la luce?

La più grande piramide del mondo è in Messico, nascosta dalla vegetazione e sormontata da una chiesa. Al suo interno è possibile esplorare tunnel sotterranei, dove un tempo si svolgevano sacrifici umani: le telecamere di «Freedom» ci sono entrate. 

E sono entrate anche in quello che viene chiamato l’Antro della Sibilla Cumana. È in Campania, la grotta in cui, secoli fa, il futuro sarebbero stato rivelato…
Sulle rive del Lago di Garda, il Vittoriale degli Italiani è la casa-museo di Gabriele d’Annunzio. Qui il poeta ha raccolto un pezzo della sua storia personale…
Esista un uomo capace di comunicare con le api? Grazie al suo aiuto, Roberto Giacobbo è riuscito ad avvicinarsi ad un alveare per accarezzare l’ape regina senza alcuna protezione.

Le curiosità di «Freedom»:

– adotta grafiche che utilizzano un font ad alta leggibilità per i dislessici: il carattere EasyReading, al suo debutto in TV, permette di leggere rapidamente o ridurre di molto i tempi di lettura;

– viene trasmesso dal Centro Palatino di Roma; qui Roberto Giacobbo compare su un monitor di sei metri, da dove – caso unico nel panorama televisivo italiano – pone domande ad ospiti ed esperti senza essere fisicamente presente in studio;

– ogni puntata, infine, viene riproposta il sabato successivo alla messa in onda, alle ore 15.30: «Freedom – DayTime», questo il titolo, offre una sintesi di quanto trasmesso in prima serata, ma arricchito di contenuti inediti.

«Freedom – Oltre il confine» è un programma di Roberto Giacobbo, scritto con Irene Bellini, Valeria Botta, Massimo Fraticelli, Maurizio Gianotti e Marco Zamparelli. Alla regia, Francesco Anzalone e Paolo Parisotto.

Anticipazioni della prossima puntata:

CAGLIARI. Martedì 8 gennaio alle ore 10,30 nella sala conferenze del T-Hotel in via dei Giudicati 66 a Cagliari, Roberto Giacobbo, conduttore e ideatore del programma televisivo “Freedom – Oltre il Confine” in onda su Rete 4, e il sindaco di Morgongiori, Renzo Ibba, presenteranno – in anteprima – il modello virtuale di un tempio ipogeico dedicato al culto dell’acqua, risalente al periodo nuragico sito a Morgongiori in provincia di Oristano, chiamato Sa Scaba ‘e Cresia.

Il monumento nuragico di Morgongiori – ancora sconosciuto al grande pubblico – sarà il protagonista della puntata del 10 gennaio, durante la quale Giacobbo svelerà – in esclusiva nazionale – le caratteristiche di questo sito e racconterà la sua incredibile esperienza nel cuore della terra di Sardegna. Nei primi giorni dello scorso ottobre, infatti, il conduttore e la sua troupe hanno girato lo speciale dedicato a Sa Scaba ‘e Cresia, calandosi, assistiti da un gruppo speleo – per la prima volta nella storia – con le telecamere televisive dentro al pozzo sacro di Morgongiori.

Il tempio, fra i più grandi di qualunque altro tempio dell’acqua presente nell’Isola e forse in tutto il Mediterraneo, è composto da 3 rampe di scale e venne edificato circa 3200 anni fa dentro la naturale frattura di una montagna. Attualmente, il terreno accumulato a causa di una frana occlude l’area di ingresso, per cui l’accesso all’antico sito archeologico è possibile solo grazie all’intervento di esperti speleologi.

Al termine della conferenza stampa, il sindaco Ibba consegnerà ai rappresentanti della Soprintendenza dei beni culturali di Cagliari e Oristano il modello virtuale su base gis tridimensionale del tempio, inserito in una piattaforma nazionale, risultato di una campagna di rilievo mediante scansioni laser 3D, affinché questi materiali documentali possano essere utilizzati per lo studio più approfondito del sito e per uno studio di fattibilità finalizzato all’apertura al pubblico del monumento.

Per rivedere le puntate andate in onda, click QUI

Loading...

Fonte Fonte

Post Correlati

Segui Antro della Magia
error
Loading...

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami