Fariba Tehrani sarebbe stata aggredita e insultata per strada dopo il finto rito magico per propiziare l’amore tra la figlia Giulia Salemi e Francesco Monte. È Riccardo Signoretti a raccontarlo a Pomeriggio5: “È stata aggredita per strada da 3 ragazzi che le hanno urlato contro. Stiamo sconfinando nell’assurdo”

Questo articolo non vuole essere una mera “divulgazione di notizia” vorrei invece focalizzare l’attenzione sui fatti che ad oggi nel 2018 non dovrebbero accadere. Ovvero che una persona venga additata per strada in maniera dispregiativa come “Strega”. Ma invece come se fossimo in pieno 1300 dei ragazzini hanno urlato a Fariba “Strega devi morire“. Adesso, tralasciando la vicenda trash che ha caratterizzato tutta la questione del rituale d’amore per i concorrenti della casa del grande fratello. Se analizziamo i fatti e li contestualizziamo in un ottica moderna ci rendiamo conto che ancora oggi c’è una forte discriminazione per chi opera con la stregoneria. 

I fatti risalgono a qualche tempo fa e vedono come protagonisti il trio composto da Francesco Monte, Giulia Salemi e la madre di quest’ultima la precedentemente citata Fariba Tehrani. Proprio la madre durante una puntata di pomeriggio 5 avrebbe ammesso di aver compiuto un rituale d’amore per propiziare il rapporto tra sua figlia e Monte che a quel tempo erano insieme dentro la casa del grande fratello. Il tutto si è poi rivelato essere una grande montatura architettata tra Fariba e la regia che ormai da tempo tirano fuori dal cilindro cose assurde per creare attenzione su un programma che è totalmente alla deriva. 

Fariba a seguito di vicessitudini che hanno compromesso il suo rapporto con la figlia ammette che il rituale era tutto una montatura, ma nonostante questo è stata additata come “strega” e ha ricevuto ingiurie da 3 ragazzini per strada. 

Ad oggi quindi c’è da sentirsi ancora in pericolo proprio come ai tempi della caccia alle streghe quando bastava essere additati da qualcuno come tale per ritrovarsi con in piazza legati ad un palo. 
Che io persona, non possa sentirmi al sicuro nel 2018 perchè ancora circola l’idea che noi streghe siamo automaticamente adoratrici del demonio o che andiamo in giro a stregare la gente è assurda, è una vera e propria discriminazione nei confronti di persone che come noi vogliono semplicemente scoprire un potere interiore, ed avere una connessione più profonda con la natura e l’essere. 

Leggi anche : A tu per tu con le streghe moderne d’america. 

C’è bisogno di informazione, c’è bisogno di far capire alle persone che proprio come in tutte le cose non esiste solo il bianco e il nero, il buono o il cattivo ma che ci sono tante sfumature e che se ad oggi una persona si definisce strega, non vuol dire che per forza debba essere una praticante, perché ad oggi la parola strega si è evoluta in un archetipo molto più complesso, che abbraccia una varietà molto più ampia di persone e di generi, anche semplici anime buone che vogliono divulgare amore per il prossimo e per la natura che ci circonda. 

Post Correlati

Segui Antro della Magia
Loading...

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami