Doreen Valiente: L’affascinante storia della madre della stregoneria moderna

Doreen Valiente, la madre della stregoneria moderna, aveva nove anni quando ebbe quella che lei chiamava un’esperienza indescrivibilmente mistica e vide tremare il velo della realtà.

In una tiepida sera d’estate degli anni ’20, è entrata nel suo giardino di Londra Sud al crepuscolo ed è stata colta dalla sensazione che i suoi dintorni fossero fabbricati per nascondere qualcos’altro: qualcosa di “molto potente”.

Probabilmente i suoi genitori avevano ragione, allora, a chiedersi se fosse interessata all’occulto e quando lei iniziò a girare il suo quartiere sul manico di scopa casalingo la portarono in una scuola cattolica.

A 15 anni, lasciò la scuola e si rifiutò di tornarci. Ispirata ai libri che ha trovato nella sua biblioteca locale, è rimasta affascinata dalla stregoneria.

Decenni dopo, Valiente era una delle figure più importanti della Wicca – sostenendo che fosse la prima religione completamente formata ad apparire in Inghilterra nell’antichità, definendola Antica Religione, e da diffondere in tutto il mondo – scrivendo gran parte della sua liturgia e aiutando a togliere il bando alla stregoneria che era in vigore da oltre due secoli.

Con i negozi di strada attualmente pieni di anelli, di pentagramma prodotti in serie, vestiti neri dall’aspetto misterioso e robusti gioielli di ametista, è difficile immaginare che il paganesimo, e culti come la Wicca, siano mai stati banditi nel Regno Unito.

È stata quindi indetta una Mostra nella sua città natale, Bringhton, che esplora il suo ruolo nella Wicca, e contiene tutti i manufatti di cui era in possesso la Valiente. 

Una vasta collezione di manufatti Wicca che si ritiene siano i più importanti al mondo nel loro genere, che include i tarocchi, il coltello cerimoniale della strega (Athame) e alcune bottiglie contenenti maledizioni.

Valiente fu molto attiva nel fin de secolo europeo, quando la scienza e la religione erano ai ferri corti, e le idee di politica verde, individualismo e diritti delle donne che dominavano i movimenti subculturali negli anni ’60 e ’70 cominciarono a germogliare.

“La Wicca nasce da un crescente bisogno di femminismo, ambientalismo e libertà di scelta individuale. La religione tradizionale in Gran Bretagna non era molto soddisfacente in tutti e tre i casi “, spiega Ronald Hutton, professore di storia all’Università di Bristol.

Ronald Hutton

Nata nel 1922, Valiente ha anche lavorato come traduttorice a Bletchley Park durante la seconda guerra mondiale.

“Era chiaramente in grado di mantenere un segreto e ha usato questa abilità nei suoi successivi scritti sulla stregoneria”, dice Philip Heselton, il biografo di Valiente.

Collezione Privata Doreen Valiente

La mostra presenta anche una bacchetta d’avorio di Gerald Gardner, che è ampiamente riconosciuto come il fondatore della Wicca. Fu iniziato in una congrega ai margini della New Forest nel 1939, quando Valiente era ancora un adolescente e iniziò a scrivere le sue interpretazioni sull’antica stregoneria pagana.

Valiente si rese conto per la prima volta di Gardner leggendo di lui in un articolo di una rivista, e decise di contattarlo. Verso la metà degli anni ’50 Gardner la nominò Somalia come sacerdotessa della congrega da lui fondata, una delle posizioni più alte della Wicca.

Loading...

“Gardner era importante per Valiente in quanto la incoraggiò attivamente a contribuire allo sviluppo e alla stesura di rituali e cerimonie Wiccan, e la promosse anche come rappresentante pubblica della Wicca”, afferma il dott. Bowen-Reid.

“In una religione in cui l’iniziazione e il lignaggio erano così importanti, è anche degno di nota il fatto che la prima associazione di Valiente con la Gardnerian Wicca le conferisse una certa autorità”.

Mentre Gardner interpretava antichi riti e rituali, Valiente li documentò con fervore poetico, spiega Ashley Mortimer, fondatrice della Fondazione Doreen Valiente e curatrice della mostra a Brighton.

Libri rituali di proprietà di Doreen Valiente

“Ha dato al culto Wicca e alla pratica moderna una robusta litania religiosa e una struttura logica. È stato questo che ha permesso che venisse trasmesso più facilmente attraverso l’iniziazione ed è probabilmente la ragione per cui si è diffuso così saldamente e rapidamente e continua ad espandersi in tutto il mondo oggi “, ha affermato Mortimer, che è anche direttore del Center for Pagan Studies.

“Valiente ha incarnato la figura della strega nella tradizione scritta che Gardner le aveva mostrato.”

Il Curatore, spiegando il suo approccio nel mettere insieme la mostra, aggiunge: “Volevamo dimostrare che l’ascesa della Wicca con Doreen e Gerald fornisce un ponte verso il passato profondo ma anche un collegamento al presente e al futuro del Paganesimo nella nostra società e cultura. ”

Ma Valiente non ha semplicemente aiutato a perfezionare le idee di Gardner. Era una figura chiave nella Wicca e nel paganesimo a pieno titolo.

“Valiente è stata una delle pioniere e personalità creative della moderna Wicca che ha contribuito a sensibilizzare l’opinione pubblica e portare la religione alla maturità”, afferma il dott. Bowen-Reid.

“Se la Valeinte non fosse stata la grande sacerdotessa di Gardner, la Wicca sarebbe quasi sicuramente molto diversa e potrebbe anche non essere sopravvissuta nel mondo di oggi”, dice il presidente della Federazione Pagan Mike Stygal, che Valiente ha contribuito a fondare nel 1971.

Durante la sua vita, Valiente ha scritto molti libri importanti tra cui An ABC of Witchcraft , La rinascita della stregoneria e Witchcraft for Tomorrow – che Heselton descrive come il suo Magnum Opus.

Il dott. Reid-Bowen, tuttavia, sostiene che l’opera più importante di Valiente è stata Charge of the Goddess , un’invocazione poetica della divinità femminile che è usata in quasi tutti i rituali Wiccan e in molte altre cerimonie pagane in tutto il mondo.

E come donna, i legami che offre alla Dea dal cui grembo i Wiccan credono che tutto sia venuto, Valiente forse ha trovato un ulteriore livello di rispetto nella religione.

“Il principio divino femminile, personificato come la grande Dea, era venerato e venerato molto prima della sua controparte maschile”, spiega Mortimer.

Mentre la prima Wicca era dominata da forti personalità maschili e le religioni patriarcali hanno dominato il mondo per secoli, gli esperti concordano sul fatto che l’ascesa del femminismo negli anni ’70 ridusse l’equilibrio nella nuova forma di paganesimo.

Certamente Doreen era un forte sostenitore dei diritti delle donne e scrisse sul femminismo nei suoi libri, oltre a parlare di questioni femministe per tutta la sua vita”, dice Mortimer.

Tali atteggiamenti attraggono quindi le giovani donne in particolare verso la religione, come dimostrano le interviste fatte con le streghe Wiccan dal professor Denise Cush alla Bath Spa.

Il dott. Bowen-Reid spiega: “Le giovani donne possono trovare attraente la stregoneria per una serie di ragioni: la sua identificazione e valutazione della natura come sacra; la sua enfasi sull’empowerment attraverso rituali e magia; la sua etica libertaria ma altruista e il suo atteggiamento positivo nei confronti del corpo e della sessualità; un desiderio personale di trasformare se stesso e il mondo; e il suo supporto per una visione del mondo incantata e soprannaturale. 

Nonostante tutte le sue precedenti associazioni negative, la strega è ancora una delle pochissime immagini di potere femminile indipendente che la società tradizionale ci ha dato”, sostiene il professor Hutton.

Parlando delle sue prime esperienze su ciò che credeva essere il soprannaturale anni dopo, Valiente ricordò:

“Solo per un momento avevo sperimentato ciò che andava oltre il fisico. E ‘stato bellissimo, meraviglioso. Non era spaventoso. Questo, penso, ha plasmato molto la mia vita “.

Ma nonostante fosse pioniera in una delle religioni più popolari al mondo, Valiente amava mantenere le cose semplici nella sua pratica.

“Doreen era fermamente dalla parte della magia naturale piuttosto che elaborare rituali”, dice Heselton.

“Preferiva salire sul Downs sopra la sua casa a Brighton sotto una luna piena, da sola o con alcuni compagni, magari accendendo un piccolo fuoco in una conca per entrare in comunione con gli antichi dei della terra.”

E quando la mostra si chiude mentre cadono le foglie autunnali, e i negozi highstreet trovano un’altra tendenza “tagliente” a cui aggrapparsi, una targa blu sul mattone arancione del suo appartamento di consiglio a Brighton avviserà i passanti: ” Qui visse Doreen Valiente, poeta, autore e madre della stregoneria moderna. “

Post Correlati

Loading...